Il Giro d’Italia Under 23 di ciclismo su strada arriva sulla provincia “Granda”

Ben tre le tappe che vedranno sulle strade del cuneese le giovani promesse del ciclismo giovanile con AIDO (Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule) in campo come main sponsor della manifestazione.

La maglia bianca destinata al miglior giovane presente in classifica generale sarà infatti impreziosita dal noto e conosciuto logo associativo.

Anche la Sezione Provinciale AIDO di Cuneo sarà impegnata ed in campo per gli aspetti organizzati con i volontari dei Gruppi Comunali della “Granda” ben coordinati dai dirigenti Enrico Giraudo e Gianfranco Filippi per regalare a tifosi e curiosi della carovana ciclistica giovanile maggiori informazioni per chiarire dubbi e perplessità legati all’adesione al “dono” grazie ad un visibile desk informativo.

Le tappe in programma il 16, 17 e 18 Giugno.

La prima, la Busca – Peveragno di 147 chilometri, a ruota, la prova più avvincente perchè porterà i giovani corridori da Boves al Colle della Fauniera per un percorso lungo 110 chilometri ed un traguardo posto a 2480 metri del mitico colle dopo ben 2920 metri di dislivello.

Infine l’epilogo nella tappa dal nome che evoca grandi sfide : la Cuneo-Pinerolo con i suoi 121 chilometri di percorrenza.

Durante la gara si vivrà un momento particolare dedicato agli sportivi che hanno ricevuto il dono di un organo, a significare, grazie al trapianto, il ritorno ad una normalità di vita: sul traguardo sfileranno infatti ciclisti trapiantati: per la provincia di Cuneo ad indossare i colori dell’associazione Eros Broccardo di Ceva.

Per informazioni:

https://www.giroditaliau23.it/ https://aido.it/

cuneo.provincia@aido.it

>>>>>>>>>>>>>>>>>

News dagli ETS

<<<<<<<<<<<<<<<<<