Giovani scuola e volontariato

“I giovani hanno più bisogno di esempi che di critiche”.

Joseph Antonie Renè Joubert

Attraverso il progetto “Scuola Giovani e Volontariato” si intende costruire una rete di collaborazione tra le scuole e il mondo del volontariato per favorire un reale e concreto confronto con i valori di solidarietà e l’assunzione di stili di comportamento positivi, contribuendo alla formazione di una coscienza solidale e responsabile nei giovani.

Nel corso degli anni si sono sviluppati diversi progetti che vengono proposti alle realtà scolastiche della provincia di Cuneo.

L’esperienza drammatica che abbiamo vissuto legata al Corona Virus ha cambiato molte realtà, soprattutto quelle che avevano come fulcro la relazione e l’incontro tra le persone; dopo un periodo di smarrimento, portato dal forzato utilizzo di nuovi strumenti di comunicazione, il Progetto Scuola si è trovato davanti ad un bivio: sperare di ripartire a settembre con le vecchie modalità, oppure provare ad “reinventarsi” e proporre qualcosa di nuovo.

Dopo un lungo confronto con le associazioni, insegnanti e realtà che ruotano attorno al sistema scolastico, Società Solidale ha voluto “reinventare” il progetto “Giovani, Scuola&Volontariato” attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie che ha permesso, in poche settimane, di mettere in piedi un nuovo modo di incontrarsi.

Qui di seguito una sintesi delle varie proposte che possono essere richieste dalle scuole, ma si è pronti a ricevere nuovi stimoli per future progettualità sia da parte delle Associazioni che da parte delle scuole.

I progetti rivolti alle scuole sono gratuiti come tutti i servizi offerti dal CSV alle OdV.

Per informazioni o contatti:

Valentina Fida

cell.: +39 3703786116
email: scuola.progetti@csvcuneo.it

PORGI UNA MANO, QUALCUNO HA BISOGNO DI TE

Percorso di avvicinamento dei giovani alla donazione di sangue

Il progetto, che si svolge da anni sul territorio ma al quale il CSV ha partecipato ufficialmente come partner dall’anno scolastico 2019/2020, si popone di promuovere la cultura del dono agli studenti delle scuole superiori delle classi 4^ e 5^ e di fidelizzare i giovani affinché diventino donatori periodici.

Società Solidale ha svolto l’importante compito di affiancare e formare il gruppo delle associazioni per realizzare un messaggio condiviso che riesca ad avvicinare i giovani alla donazione.

Il progetto è stato proposto a 18 istituti del territorio dell’ASL CN1:
Cuneo: 7 istituti coinvolti (ITC Bonelli, ITIS, Liceo Scienze Umane, AFP, Geometri, Grandis, Liceo Artistico)
Saluzzo e Verzuolo: 7 istitui coinvolti (AFP, ITIS, IPC IPSIA “S.Pellico”, Liceo “Bodoni”, IIS “Soleri Bertoni”, IIS “Umberto Primo”, ITG “C. Denina”)
Fossano: 2 istitui coinvolti (Liceo “Ancina”, IIS” Vallauri”)
Savigliano: 2 istitui coinvoltiIIS “Eula-Arimondi”, IIS “Cravetta Marconi”

Sono state 12 le associazioni di volontariato coinvolte: Aido Provinciale, Aido Saluzzo, Aido Fossano, Admo Gruppo Barge e Bagnolo, Admo Cuneo, ADMO Saluzzo, Avis Cuneo, Avis Saluzzo, Fidas, Gasm, CRI, SoS Sangue.

A causa della chiusura scuole legata al COVID purtroppo soltanto i seguenti IIS hanno potuto partecipare agli incontri che in totale sono stati 30 per un totale di 17 volontari coinvolti.
Per l’anno scolastico 2020/2021 il progetto verrà nuovamente riproposto con ulteriori novità.

La prima è quelle legata al metodo della peer education: i volontari delle associazioni che incontreranno gli studenti saranno giovani che in questo periodo estivo si stanno confrontando su come strutturare gli incontri; la seconda è che qualora non fosse possibile accedere agli IIS gli incontri potranno farsi in remoto.

IO, TU NOI: INSIEME E' MEGLIO

Percorso di avvicinamento dei più piccoli alla solidarietà

Attraverso la proposta del percorso “IO, TU, NOI: insieme è meglio” abbiamo voluto sperimentare con i bambini delle scuole elementari (per l’anno scolastico 2019/2020) un progetto per favorire e sostenere la cultura del volontariato. Il percorso è stato proposto a n. 2 Istituti Comprensivi del Territorio (Sommariva Perno e Morozzo) e rivolto ad un totale di 11 classi (III e IV). Sono stati fatti  n. 4 incontri di co-progettazione che hanno visto  coinvolte n.12 insegnanti referenti per costruire un percorso adatto alle classi tenendo in considerazione le particolarità di ciascuna. Il progetto è stato strutturato in n. 3 incontri laboratoriali da 2 ore ciascuno dedicati ad ogni gruppo classe
La chiusura delle scuole per l’emergenza sanitaria ci ha spinti a trasformare il progetto in un percorso digitale, dove attraverso un video racconto “La storia di Nia” e video-animati – legati ai concetti di Empatia, Altruismo e Dono – gli studenti hanno potuto elaborare dei pensieri che ruotano al significato di Solidarietà.

Il progetto verrà nuovamente proposto il prossimo anno e le scuole potranno scegliere la versione digitale o laboratoriale.

AVVICINAMENTO AL VOLO

Far conoscere il CSV Società Solidale e gli ambiti di volontariato

Partendo dalla parola “Relazione” il Progetto Giovani, Scuola&Volontariato ha incontrato n. 3 classi V dell’ Istituto Comprensivo di Borgo San Dalmazzo per poi arrivare a descrivere il CSV e  raccontare il Volontariato ed il prezioso operato ai giovani studenti.

Gli incontri sono stati proposti a fine anno scolastico e per facilitare il dialogo on-line si sono creati dei piccoli gruppi di confronto con gli studenti per un totale di 6 incontri.

Il totale degli studenti è stato di n.56. Grazie a questa esperienza si è progettato con le insegnanti referenti progetti per rivolti all’as. 20/21

PARTECIPAZIONE AL COMITATO TECNICO SCIENTIFICO DELL'ISTITUO GRANDIS

Il CSV Società Solidale è stato invitato a far parte del Comitato Tecnico scientifico dell’ IIS “S. Grandis” indirizzo Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale.

La riforma dei Nuovi Istituti Professionali prevede una maggior raccordo fra le Istituzioni Scolastiche e il mondo professionale attraverso reti con imprese, enti pubblici, enti territoriali, associazioni di categoria e anche associazioni del terzo settore affinché la formazione degli studenti risponda alle esigenze del territorio da un punto di vista sociale ed economico.

Il comitato tecnico scietnifico si prefigge di raccordare gli obiettivi educativi della scuola con le esigenze del territorio e i fabbisogni professionali delmondo produttivo;

PERCORSO PER LE COMPETENZE TRASVERSALI E PER L'ORIENTAMENTO

Presentare agli studenti gli ambiti ed esempi di volontariato del territorio

Quest’anno abbiamo accolto la proposta di collaborazione con il Liceo Ancina di Fossano che a causa della chiusura di molte aziende ha dovuto sospendere le attività legate all’alternanza dei propri studenti. Con le insegnanti referenti è stato proposto agli allievi un percorso che li ha visti conoscere tramite video-conferenze n. 10 realtà del territorio legate al mondo del volontariato rappresentative delle diverse arre, in particolare:

  • 1Papa Golf Radio CB – Area Protezione Civile
  • ADMO – Area Sanitaria
  • Ass. Papa Giovanni XXIII – Area Sociale
  • Caritas – Area Sociale
  • CRI – Area Sanitaria e Sociale
  • Croce Bianca – Area Sanitaria e Sociale
  • Fidas – Area Sanitari
  • Il CSV Società Solidale – Area trasversale
  • Lida – Area ambientale
  • Svaf – Area Sociale

I ragazzi che hanno accolto la proposta sono stati n. 44. Gli incontri totali sono stati n. 30 moderati e moderati del CSV. Al termine degli incontri ogni studente ha creato un video di promozione per una delle realtà incontrate.
L’alternanza è stata possibile inquanto gli incontri sono stati in remoto e le odv non hanno avuto l’onere legato all’aspetto legislativo che vede l’obbligo del DVR anche per le associazioni di volontariato. Le ore di alternanza sono state riconosciute dall’ Consorzio Socio Assistenziale Monviso Solidale di Fossano.
Tale esperienza ha aperto nuove collaborazioni con la scuola per l’anno scolastico 2020/2021 e le ETS del territorio.

DUE PAROLO AL VOLO-COSTRUZIONE DI UN PROGETTO

Costruzione di un percorso per tra le consulte del Volontariato di Bra, Alba e CSV di Cuneo per promuovere il volontariato fra gli studenti e coinvolgerli in azioni concrete

A fine anno scolastico le Consulte del territorio di Bra e di Alba hanno aderito alla proposta del CSV di far conoscere le realtà del terzo settore agli studenti dei due Comune.

Due sono stati i principali obiettivi del percorso: 1) avvicinare gli studenti al volontariato locale e, dal punto di vista delle associazioni appartenenti alla Consulta comunale del Volontariato di Alba, 2) attrarre nuovi volontari o nuove idee facendo conoscere agli studenti le realtà solidali del territorio.
Il percorso prevede l’ “entrata” del volontariato nelle aule anche nell’anno scolastico 2020-2021 attraverso un prodotto multimediale presentato per via telematica per evitare uno scollamento con la realtà solidale attiva sul territorio e i giovani e favorire la cultura della solidarietà, anche a distanza. Le classi avranno la possibilità di esplorare uno o più ambiti del volontariato (socio-assistenziale, sanitario, culturale-ricreativo, ambientale, interculturale, ecc..) e conoscere le realtà ad esso connesse. Il percorso è strutturato in remoto garantendo la presenza qualora ci fosse la possibilità di presenziare nelle scuole.
Al termine del percorso gli studenti dovranno elaborare una restituzione alle associazioni
Nell’ultima parte di lavoro (restituzione degli studenti alle associazioni) si intende chiedere ai ragazzi in quale modo un giovane può essere di supporto ad un’organizzazione di volontariato (idee, suggerimenti, modo di presentarsi per essere interessanti ecc.).

PERCORSI ALTERNATIVI

In base ad una convenzione con il Forum Interregionale del Volontariato, la Regione Piemonte, l’Assessorato Istruzione e l’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte, il Centro Servizi per il Volontariato Società Solidale realizza il progetto “Percorsi formativi alternativi alle sanzioni disciplinari“ con l’obiettivo specifico di costruire percorsi educativi rivolti agli studenti degli Istituti di istruzione secondaria di secondo grado sospesi dalla scuola, attraverso lo svolgimento di attività socialmente utili principalmente presso Organizzazioni di Volontariato.

Il fine quindi  è la costruzione di una rete di collaborazione tra le scuole ed il mondo del volontariato per favorire un reale e concreto confronto con i valori della solidarietà e l’assunzione di stili di comportamento positivi, contribuendo alla formazione di una coscienza solidale e responsabile, ed un catalogo di opportunità per favorire la crescita di questi giovani.

Il Centro Servizi del Volontariato Società solidale ed il Forum del Volontariato stipulano tutti gli anni, con ogni Istituto coinvolto/interessato, un Protocollo d’intesa nel quale si garantisce l’assicurazione agli studenti coinvolti, il tutoraggio di ogni percorso e la nomina di un referente per ogni partner (Forum del Volontariato, Istituto Scolastico, CSV ed Organizzazione di Volontariato).I rapporti con le famiglie sono tenuti esclusivamente dai docenti referenti; per ogni studente, tramite la mediazione del CSV, viene ideato un percorso personalizzato (in accordo con il docente) che può essere realizzato al mattino, anziché frequentare le lezioni, o esclusivamente al pomeriggio dopo l’orario scolastico.

Durante l’attività presso l’OdV, il percorso è monitorato dal referente Progetto Scuola del CSV Società Solidale.
A conclusione di ogni attività, l’associazione rilascia una sintetica relazione sul lavoro svolto e sul comportamento tenuto dal ragazzo che viene prontamente trasmessa all’insegnante. Il ragazzo invece compila un questionario sull’attività realizzata.

Le Odv interessate al progetto “Percorsi Alternativi alle sanzioni disciplinari” possono candidarsi compilando il modulo “scheda percorsi alternativi” ed inviarlo all’indirizzo email: scuola.percorsi@csvcuneo.it.

<<<<<<<<<<<<<<<<<