Sarà inaugurata il 13 maggio alle 18 nel Palazzo Banca d’Alba in via Cavour, 4 la mostra JAZZ! ARTE IN COPERTINA, un percorso tra vinili jazz dal surrealismo alla pop art, da Matisse a Pollock, organizzata dall’associazione Alec ,  a cura di  Franco Bergoglio, Enzo Patri con testi di   Franco Bergoglio, progetto grafico e di allestimento  Danilo Manassero, installazione multimediale “Juke-box Virtuale”Blulab.

La mostra presenta 130 vinili selezionati dalla vasta collezione appartenuta a Gianfranco Alessandria e accuratamente conservata dall’Associazione a lui intitolata. L’esposizione racconta il jazz partendo dal rapporto con le altre arti del Novecento. Il filosofo francese, critico d’arte ed esperto di jazz Daniel Soutif, ha scritto: «Pittura, letteratura, fotografia, cinema, grafica, tutti i campi della produzione estetica del secolo portano, più o meno visibile, più o meno costante (…) la traccia del passaggio del jazz».

Il percorso ideato dal curatore della mostra, il saggista Franco Bergoglio, racconta l’intreccio tra jazz e arte, concentrandosi sul rapporto tra le copertine dei vinili e i movimenti artistici del Novecento, dal surrealismo alla pop art. Ulteriori dialoghi si aprono con le arti popolari: cinema, letteratura gialla, fumetto, grafica commerciale, design. Troviamo esposti 33 giri impreziositi dalle opere di autori celebri come Dalí, De Chirico, Matisse, Picasso o Pollock, insieme a scatti di grandi fotografi e ai lavori di artisti e designer meno noti, da riscoprire e valorizzare. Davanti allo spettatore si dipanano, suddivise per temi, copertine indimenticabili per bellezza o importanza storica, rarità collezionistiche, immagini-icona del jazz. Se le sollecitazioni della mostra sono in particolare quelle visive, un jukebox “particolare” permette a ciascuno spettatore di costruirsi la propria colonna sonora. Completano l’excursus libri, riviste, immagini d’epoca e memorabilia di pregio, come la storica foto di Louis Armstrong autografata durante il primo concerto italiano a Torino (1935), esposta al pubblico per la prima volta in quest’occasione.

La mostra è realizzata con il contributo della Fondazione CRC e grazie all’ospitalità della Banca d’Alba.

Di particolare interesse la collaborazione con il Civico Istituto Musicale di Alba “Lodovico Rocca”, che porterà i propri allievi ad esibirsi all’interno della mostra stessa durante gli orari di apertura.

La mostra ad ingresso gratuito resterà aperta dal 14 maggio al 5 giugno  

con i seguenti orari: venerdì e sabato 15-19; domenica 10-13, 15-19 giovedì 2 giugno:  10-13  15-19 . In altri orari apertura su prenotazione

www.associazionealec.it  – info@associazionealec.it

Appuntamenti musicali durate apertura della mostra :

  • Sabato 14 maggio Emiliano Blangero, pianoforte
  • Domenica 22 maggio Matteo Boglietti Ensemble
  • Venerdì 27 maggio Stefano Goia con gli Allievi della Classe di Assieme Musica Moderna
  • Giovedì 2 giugno Stefano Cornaglia, pianoforte

 

Altri eventi che si svolgeranno sempre in Palazzo Banca d’Alba:

Sabato 28 maggio  – Gaetano Liguori: “La mia storia del jazz” ore 17.00 presentazione del libro, ore 18.00 concerto di pianoforte solo

Martedì 31 maggio –  ore 18.15 incontro su  “Cinema & jazz” a cura di Roberto Manassero.

Per informazioni sulla mostra: Enzo Patri 339.44.79.799

Associazione di volontariato ALEC Gianfranco Alessandria – Onlus Via Vittorio Emanuele II, n.30 12051 Alba (CN) www.associazionealec.it – info@associazionealec.it

>>>>>>>>>>>>>>>>>

News dagli ETS

<<<<<<<<<<<<<<<<<