Scadenza: 7 febbraio 2023 alle ore 13.

Bando “Educare alla lettura” 2022 del Centro per il libro e la lettura  – Il Centro si rivolge a fondazioni, associazioni culturali e altri organismi senza scopo di lucro al fine di promuovere lo sviluppo e la sperimentazione di didattiche rivolte alle scuole secondarie di primo e secondo grado per l’elaborazione di percorsi di studio e formazione sulla centralità della lettura.

Le iniziative di formazione rivolte ai docenti dovranno essere incentrate sulla formazione di competenze specifiche nell’ambito della Reading Literacy, intesa come “capacità degli studenti di comprendere, utilizzare, valutare, riflettere e impegnarsi con i testi per raggiungere i propri obiettivi, sviluppare le proprie conoscenze e potenzialità e partecipare alla società” (OECD PISA, 2018), provvedendo inoltre a fornire un aggiornamento sui temi della letteratura e in particolare della letteratura giovanile, che rappresenta un settore editoriale in crescita quantitativa e qualitativa.

Il programma didattico e formativo potrà presentare i seguenti requisiti:

valorizzare le professionalità operanti nella filiera del libro mediante attività di aggiornamento e di formazione;
creazione di reti territoriali virtuose, capaci di mettere in relazione scuole, biblioteche, librerie, operatori del territorio, Patti locali per la lettura e ogni altra realtà che possa contribuire a migliorare il rapporto tra le giovani generazioni e la lettura;
condivisione di intenti tra chi sarà parte della rete: da una parte ‘i formatori’, dall’altra tutti coloro che, a vario titolo, parteciperanno al corso, portatori ognuno di diverse esperienze, con consegne e compiti da parte dei formatori, e l’impegno dei partecipanti a leggere i testi proposti;
presenza fisica costante dei libri, durante il corso e gli incontri a scuola: le librerie e le biblioteche, che faranno parte della rete, dovranno rendere disponibili i libri inseriti nella bibliografia proposta affinché siano facilmente rintracciabili da insegnanti, bambini e ragazzi;
attività di monitoraggio del percorso formativo ex ante ed ex post;
produzione collettiva di materiali didattici e bibliografici: uno degli obiettivi del corso deve anche essere la realizzazione condivisa di bibliografie ragionate.

La proposta progettuale dovrà contenere un programma di unità formative di almeno 20 ore di lezione (in presenza, a distanza o in modalità mista), modulato in relazione al focus prescelto (scuola primaria o secondaria di primo o di secondo grado).

I percorsi formativi avranno come destinatari privilegiati i docenti della scuola (che dovranno essere comunque almeno l’80 % dei destinatari dei corsi), ma potranno includere anche educatori, bibliotecari, librai e professionisti interessati al tema.

Possono presentare domanda di ammissione al finanziamento fondazioni, associazioni culturali e altri organismi senza scopo di lucro che abbiano esperienza almeno biennale – riconosciuta e documentata – di formazione ed educazione alla lettura (ad esclusione degli istituti scolastici di ogni ordine e grado).

Sono ammissibili progetti attraverso la collaborazione, in qualità di partner, anzitutto con le scuole, ma anche con le biblioteche, le altre strutture presenti in un determinato territorio (istituti educativi e di promozione sociale, associazioni culturali, teatri, librerie, centri sportivi, consultori, circoli ricreativi, terzo settore, ecc.) e con i Patti locali per la lettura.

Ciascun soggetto non può presentare più di una proposta progettuale.

Sulla base delle proposte presentate, il Centro individuerà 16 progetti meritevoli. Il finanziamento ammissibile ammonta complessivamente a un massimo di € 530.000,00, cioè di € 33.125,00 per ciascun progetto.

Le proposte di progetto, corredate di tutta la documentazione richiesta, devono essere compilate e inviate esclusivamente on line, attraverso la nuova piattaforma bandi https://bandi.cepell.it/login del Centro entro e non oltre le ore 13 del giorno 7 febbraio 2023.

Link alla pagina del bando sul sito web del Centro.

torna all'elenco bandi e finanziamenti
>>>>>>>>>>>>>>>>>
iscriviti alla newsletter

Ultimi bandi e finanziamenti

Assegnazione di contributi per interventi connessi al Piano Invecchiamento Attivo – Avviso pubblico

Scadenza: 10 settembre 2024 – Bandi di Regione Piemonte – Assegnazione di contributi per interventi connessi al Piano Invecchiamento Attivo – Avviso pubblico per l’assegnazione di contributi rivolti a Comuni, Enti gestori delle funzioni socio assistenziali, Enti del Terzo settore ed Enti associativi diversi operanti nella Regione Piemonte, per la realizzazione di interventi ed iniziative connessi all’attuazione del Piano per l’Invecchiamento attivo (1/2024)

Leggi tutto

tutti i bandi e finanziamenti

<<<<<<<<<<<<<<<<<