Scadenza: 31 dicembre 2023.

Bando Next Generation You – Terza edizione di Fondazione Compagnia di San Paolo  – Nella programmazione strategica 2021-2024, la Fondazione Compagnia di San Paolo ha deciso di allineare la propria azione alle grandi politiche di ricostruzione nazionali ed europee, in modo coerente con la strategia per lo “sviluppo locale sostenibile” e l’adesione agli Obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. La Fondazione riconosce la fondatezza e la crucialità delle grandi prospettive di policy making sovranazionale e nazionale in gioco in questa fase, le considera una cornice adeguata in cui inserire la propria azione, considera gli effetti che da tale allineamento derivano per la propria programmazione, sceglie di configurare il proprio lavoro – nei limiti e negli ambiti che le sono propri – per portare un contributo allo sforzo sistemico e collaborativo di queste grandi prospettive, in modo da massimizzarne l’impatto e la ricaduta, tanto nei luoghi più centrali della società, quanto in qualunque tipo di periferia, comprese le aree interne e montane.

In quanto agente di sviluppo sostenibile la Fondazione, attraverso i bandi Next Generation You e Next Generation We, ha messo in campo risorse che non esauriscono il loro effetto nella mera copertura di costi progettuali o a fondo perduto a favore di enti e organizzazioni, bensì che hanno la potenzialità di generare un importante effetto leva d’impatto; risorse capaci, cioè, di attivare risorse addizionali da un lato e di produrre il rafforzamento strutturale dei soggetti beneficiari dall’altro.

Come noto, da dicembre 2021 il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) elaborato dall’Italia nel Piano Next Generation UE è entrato nella fase di operatività con la pubblicazione di diversi bandi in relazione alle 6 Missioni e 16 Componenti in cui è articolato. Il PNRR, con una dotazione finanziaria complessiva pari a 191,5 miliardi di euro (a cui vanno aggiunti i 13 mld del Fondo React UE e i 30,6 mld del Fondo Nazionale Complementare), prevede per il triennio 2024- 2026 di apportare scostamenti considerevoli rispetto allo scenario base in termini di consumi (+2,9%), PIL (+3,1%), investimenti (+10,6%) e occupazione (+3,2%). Al contempo, nel settennio 2021-2027 l’Unione Europea offrirà interessanti opportunità di finanziamento, non solo attraverso i programmi a gestione diretta ma anche attraverso i suoi fondi strutturali e di investimento (FESR, FSE, FEASR, etc..) che, con i 392 mld di euro di dotazione complessiva per la politica di coesione, contribuiranno a trainare la crescita, l’occupazione, l’integrazione sociale e una migliore cooperazione tra i Paesi membri.

In questa prospettiva, il valore del Terzo settore potrà amplificarsi nell’intersezione fra le filiere dell’economia italiana e si ritiene che soltanto in presenza di un’azione funzionale al rafforzamento e al consolidamento degli enti, le azioni future promosse dalla Fondazione e le opportunità legate al Next Generation EU, al PNRR e alla programmazione dell’Unione Europea potranno generare quell’impatto che le potenzialità rendono concretamente possibile grazie a un impegno collettivo convergente. Il Terzo settore è motore di solidarietà, sviluppo e resilienza in Italia, capace com’è di convogliare le energie civiche e sociali verso la soluzione di bisogni veri, con creatività, flessibilità e rapidità; la sua identità di qualità di “terzo pilastro” della società ha una valenza fondativa che può e dovrà essere rilanciata per immaginare e progettare il futuro.

Forte del notevole e positivo riscontro generato sul territorio, la Fondazione ha deciso di attivare a favore del Terzo settore la terza edizione del Bando Next Generation You, che prevede la possibilità di candidare le proposte di intervento continuativamente per tutto il 2023.
Finalità e obiettivi specifici del bando

Il Bando è orientato al rafforzamento organizzativo degli enti attivi in Piemonte, Liguria e/o Valle d’Aosta operanti nei comparti di riferimento dei tre Obiettivi Cultura, Persone e Pianeta. La sua finalità generale è, quindi, investire sulla robustezza organizzativa degli enti attraverso processi di razionalizzazione e crescita orientati alla loro innovazione, sostenibilità e autonomia e, conseguentemente, sulla loro capacità di essere leve di sviluppo per il territorio in cui operano e portarvi benefici diffusi e duraturi.
Gli obiettivi specifici del Bando sono i seguenti:

massimizzare l’efficienza, l’efficacia e l’impatto degli enti che operano sui territori di riferimento della Fondazione, anche nelle aree interne e montane, aiutandoli a crescere da un punto di vista organizzativo e gestionale e stimolando l’adozione di un approccio consapevole orientato allo sviluppo sostenibile nelle sue tre dimensioni ecologica, economica e sociale;
promuovere l’individuazione di modelli innovativi nei processi di trasformazione degli enti e nelle azioni che ne conseguiranno;
favorire l’avvicinamento tra enti e professionisti dello sviluppo organizzativo, per concepire processi di analisi e di trasformazione strutturati mettendo a valore le competenze necessarie;
preparare gli enti a nuove opportunità di sviluppo, posizionamento e fundraising, con particolare attenzione all’aumento delle possibilità di accesso alle risorse messe a disposizione dalla programmazione europea e dal PNRR e la maggiore autonomia economico-finanziaria che ne può derivare;
favorire per la Fondazione la possibilità di entrare in relazione con nuovi ambiti di intervento e nuovi soggetti, allargando il proprio bacino di azione e individuando interlocutori con cui avviare ulteriori collaborazioni innovative e allineate alle linee strategiche della Fondazione;
promuovere il senso diffuso di partecipazione alla sfida di contribuire collettivamente allo sviluppo equo, duraturo e sostenibile del territorio, allineato agli Obiettivi dell’Agenda 2030, all’Agenda europea 2021-2027 e alle Missioni del PNRR.

Soggetti ammissibili

Il Bando è rivolto agli enti ammissibili ai contributi della Fondazione Compagnia di San Paolo, secondo quanto indicato nelle Linee applicative del Regolamento delle attività istituzionali presenti sul sito web della Fondazione e in possesso dei seguenti requisiti:

essere di natura privata, senza fini di lucro, oppure essere un ente di gestione delle aree naturali protette;
operare in uno o più settori di interesse generale nei comparti di riferimento dei tre Obiettivi Cultura, Persone e Pianeta della Fondazione;
avere almeno una sede operativa in Piemonte, Liguria e/o Valle d’Aosta;
essere stati legalmente costituiti almeno da due anni, alla data della presentazione della richiesta (a eccezione degli enti, costituitisi successivamente a tale data, che risultino da una trasformazione societaria di un precedente ente non lucrativo, oppure di imprese sociali nate per iniziativa di altri enti non lucrativi e da essi interamente partecipate);
avere una presenza stabile nell’organizzazione di almeno una figura / profilo professionale (soci retribuiti per la propria prestazione, dipendenti o collaboratori).

Gli enti che hanno superato la Fase 1 e che non hanno superato la Fase 2 del Bando Next Generation You in una delle edizioni precedenti potranno candidarsi nuovamente alla Fase 1 ricevendo, in caso di selezione, un contributo complessivo fino a un massimo di 5.000 euro.

Modalità di presentazione delle candidature

La partecipazione al Bando comporta automaticamente l’accettazione delle procedure, dei criteri e delle indicazioni a esso riferite. La mancanza dei requisiti e l’inosservanza delle condizioni e delle procedure previste comportano l’esclusione della richiesta di partecipazione.

Per presentare la candidatura è obbligatorio utilizzare esclusivamente la procedura ROL richiesta on-line, nella sezione “Contributi” del sito della Fondazione, accedendo all’apposita modulistica dedicata al Bando per ciascuna Fase del processo di selezione.

I form dovranno essere compilati obbligatoriamente in tutte le loro parti, pena l’esclusione della richiesta. La documentazione e gli allegati specificatamente richiesti all’interno dei form dovranno essere obbligatoriamente allegati al dossier di candidatura per ciascuna delle fasi.

Scadenza di presentazione delle candidature

Il presente bando è aperto fino al 31 dicembre 2023.

Le domande di contributo potranno pervenire in maniera continuativa a partire dalla data di pubblicazione del Bando fino alla scadenza sopra indicata e saranno valutate progressivamente, compatibilmente con le risorse ancora disponibili.

Info di contatto

Informazioni, esigenze di chiarimento e ogni altra richiesta di contatto saranno da indirizzare a nextgenerationyou@compagniadisanpaolo.it. Per domande tecniche sul percorso di compilazione on-line è possibile utilizzare l’indirizzo
assistenzarol@compagniadisanpaolo.it.

torna all'elenco bandi e finanziamenti
>>>>>>>>>>>>>>>>>
iscriviti alla newsletter

Ultimi bandi e finanziamenti

Assegnazione di contributi per interventi connessi al Piano Invecchiamento Attivo – Avviso pubblico

Scadenza: 10 settembre 2024 – Bandi di Regione Piemonte – Assegnazione di contributi per interventi connessi al Piano Invecchiamento Attivo – Avviso pubblico per l’assegnazione di contributi rivolti a Comuni, Enti gestori delle funzioni socio assistenziali, Enti del Terzo settore ed Enti associativi diversi operanti nella Regione Piemonte, per la realizzazione di interventi ed iniziative connessi all’attuazione del Piano per l’Invecchiamento attivo (1/2024)

Leggi tutto

tutti i bandi e finanziamenti

<<<<<<<<<<<<<<<<<