Scadenza: fino a esaurimento fondi.

Dipartimento per lo sport Finanziamento a fondo perduto per l’erogazione a titolo gratuito di ausili destinati all’avviamento alla pratica sportiva dei disabili.

Il bando, in attuazione di quanto previsto dal decreto del Ministro per le politiche giovanili e lo sport, con il supporto e l’assistenza tecnico-specialistica del Comitato Italiano Paralimpico, dell’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro e di Sport e Salute S.p.a, ha definito norme procedurali volte all’erogazione di risorse finanziarie da destinare alle società e/o associazioni sportive finalizzate all’acquisto di ausili sportivi da distribuire, a titolo gratuito, alle persone con disabilità per l’avviamento alla pratica sportiva.

Soggetti beneficiari

La domanda di accesso al fondo può essere presentata esclusivamente da una Associazione Sportiva Dilettantistica/Società Sportiva Dilettantistica, di seguito denominata ASD/SSD, (soggetto richiedente) presso la quale il destinatario finale dell’ausilio sportivo (soggetto beneficiario) sia tesserato.

L’ASD/SSD non potrà presentare domanda di accesso al Fondo per lo stesso soggetto che ha già beneficiato del contributo erogato con l’Avviso 2020 né per la stessa disciplina né per una diversa.

Il soggetto richiedente che presenta la domanda, per conto del proprio tesserato, deve essere regolarmente affiliata a una Federazione Sportiva riconosciuta, ai fini sportivi, dal Comitato Italiano Paralimpico e iscritta alla Sezione CIP del Registro CONI delle Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche, consultabile sul sito internet www.comitatoparalimpico.it/registro-cip.html.

Ogni soggetto richiedente può presentare richiesta di contributo per l’acquisto dell’ausilio sportivo per un massimo di n. 3 soggetti beneficiari nel caso di sport individuali e n. 5 soggetti nel caso di sport di squadra. Per le ASD/SSD polisportive i suddetti limiti si intendono cumulabili per ciascuna disciplina praticata.
Tipologia di interventi ammissibili

Il bando ha per oggetto l’erogazione di contributi destinati all’acquisto di ausili da destinare, a titolo gratuito, all’avviamento alla pratica sportiva degli atleti con disabilità tenendo conto anche degli obiettivi di inclusione e di riduzione dei fenomeni di marginalizzazione sociale attraverso la promozione dell’attività sportiva.
Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse destinate al finanziamento degli interventi previsti dal Fondo unico a sostegno del potenziamento del movimento sportivo italiano, da destinare alle iniziative volte alla promozione dell’avviamento all’esercizio della pratica sportiva dei soggetti con disabilità mediante l’utilizzo di ausili per lo sport, ammontano a € 4.000.000,00.

Scadenza

Fino ad esaurimento fondi.

La domanda di accesso al fondo può essere presentata esclusivamente da una Associazione Sportiva Dilettantistica/Società Sportiva Dilettantistica, di seguito denominata ASD/SSD, (soggetto richiedente) presso la quale il destinatario finale dell’ausilio sportivo (soggetto beneficiario) sia tesserato. L’ASD/SSD non potrà presentare domanda di accesso al Fondo per lo stesso soggetto che ha già beneficiato del contributo erogato con l’Avviso 2020 né per la stessa disciplina né per una diversa. L’ASD/SSD che, in sede di avviso 2020 ha già raggiunto i limiti di 3 soggetti beneficiari nel caso di sport individuali e n. 5 soggetti nel caso di sport di squadra, non potrà presentare domanda. Qualora, decorsi i termini di presentazione delle domande, residuino risorse, il Dipartimento per lo sport potrà rivedere tale limite.
Il soggetto richiedente che presenta la domanda, per conto del proprio tesserato, deve essere regolarmente affiliata a una Federazione Sportiva riconosciuta, ai fini sportivi, dal Comitato Italiano Paralimpico e iscritta alla Sezione CIP del Registro CONI delle Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche, consultabile sul sito internet www.comitatoparalimpico.it/registro-cip.html.
Ogni soggetto richiedente può presentare richiesta di contributo per l’acquisto dell’ausilio sportivo per un massimo di n. 3 soggetti beneficiari nel caso di sport individuali e n. 5 soggetti nel caso di sport di squadra. Per le ASD/SSD polisportive i suddetti limiti si intendono cumulabili per ciascuna disciplina praticata.
I soggetti beneficiari, destinatari finali dell’ausilio sportivo, sono persone fisiche:
a) residenti in Italia;
b) aventi una disabilità “elegibile” in base alle determinazioni assunte dall’International Paralympic
Committee;
c) tesserate per una ASD/SSD affiliata a una Federazione Sportiva Nazionale Paralimpica, Federazione Sportiva Paralimpica, Disciplina Sportiva Paralimpica, Disciplina Sportiva Associata Paralimpica, come indicato nell’allegato n. 2 al presente Regolamento, che non abbiano mai partecipato al Campionato
Nazionale Assoluto della disciplina per la quale è richiesto l’ausilio;
d) in possesso del “Certificato di idoneità alla pratica di attività sportiva di tipo non agonistico” rilasciato ai sensi del DM 24 aprile 2013 e in corso di validità alla data di presentazione della domanda.
Ciascun soggetto beneficiario, diverso da chi ha già beneficiato del contributo erogato con l’Avviso 2020, potrà richiedere l’ausilio/i sportivo/i tramite una sola ASD/SSD e relativamente a una sola disciplina sportiva.

La domanda di contributo dovrà essere inserita sulla piattaforma informatica raggiungibile all’indirizzo https://ausiliperlosport.sportesalute.eu/ a partire dalle ore 10.00 del giorno 23 maggio 2022 provvedendo a compilare tutti i campi previsti. La procedura di presentazione della domanda è interamente guidata ed è dettagliatamente descritta nel “Regolamento per l’erogazione a titolo gratuito di ausili destinati all’avviamento alla pratica sportiva dei disabili, di cui alla Legge n. 205 del 27 dicembre 2017 e al successivo D.P.C.M. 20 aprile 2021” e nel “Disciplinare tecnico”, parti integranti del presente avviso, consultabili sul sito istituzionale Dipartimento per lo Sport. La registrazione sulla piattaforma e l’invio della domanda attraverso la piattaforma sarà consentito a partire
dalle ore 10.00 del giorno 23 maggio 2022. Il corretto inserimento dei dati è a completo ed esclusivo rischio del soggetto richiedente, restando esclusa qualsivoglia responsabilità della Presidenza del Consiglio dei ministri laddove dovessero riscontrarsi inesattezze o discordanze che, a seguito di verifica, dovessero comportare l’esclusione dalla procedura. Parimenti resta esclusa la responsabilità della Presidenza del Consiglio dei ministri qualora, per disguidi informatici attribuibili al sistema adottato dal richiedente, la richiesta non dovesse essere trasmessa entro i termini sopraindicati.

La presentazione del progetto deve essere formulata tramite la domanda presente sul portale, sottoscritta digitalmente ai sensi dell’articolo 24 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, denominato “Codice dell’amministrazione digitale”, dal legale rappresentante del soggetto richiedente il contributo.

torna all'elenco bandi e finanziamenti
>>>>>>>>>>>>>>>>>
iscriviti alla newsletter

Ultimi bandi e finanziamenti

una mano a chi sostiene

Scadenza: 31 dicembre 2022. “Una mano a chi sostiene” è l’iniziativa di solidarietà online di Fondazione Cattolica Verona dedicata agli Enti Non Profit.

Leggi tutto

tutti i bandi e finanziamenti

<<<<<<<<<<<<<<<<<