Politiche a sostegno della cultura e del benessere in Ue

Politiche a sostegno della cultura e del benessere in Ue.
La call si pone l’obiettivo generale di facilitare lo scambio di conoscenze, esperienze e casi di successo in Europa nell’ambito della cultura, del benessere e della salute.
La call si pone l’obiettivo generale di facilitare lo scambio di conoscenze, esperienze e casi di successo in Europa nell’ambito della cultura, del benessere e della salute.
Nello specifico intende mappare le pratiche esistenti maggiormente rilevanti (incluse quelle finanziate da programmi europei) e incrementare la capacità degli attori locali di beneficiare della cultura come mezzo per incrementare il benessere e la salute, con un focus sulla salute mentale.

Le azioni preparatorie devono in primo luogo stabilire e esplorare sinergie con le policy e i programmi esistenti e le azioni passate, attuali e previste a livello europeo ma anche locale, regionale e nazionale.
I progetti devono prevedere le seguenti attività:

  • Ricerca: i progetti devono prevedere una revisione delle conoscenze europee esistenti nell’ambito di ricerche europee e internazionali sul nesso tra la partecipazione civica nell’ambito culturale, del benessere e della salute, inclusi gli aspetti digitali e l’impatto del Covid-19. Nello specifico devono spiegare perché la tematica è così importante per i decisori politici a livello europeo e nazionale, identificare le dimensioni chiave di questi ambiti e le sfide da affrontare; produrre raccomandazioni per lo sviluppo di politiche e misure di investimenti.
  • Mappatura: i progetti devono prevedere una mappatura di programmi, iniziative e progetti europei, nazionali e regionali nell’ambito della cultura, benessere e salute con un focus, in particolare sui partenariati tra i vari settori, la qualità degli spazi per le interazioni, la qualità dei servizi per gruppi
    specifici come minori, anziani e altri gruppi a rischio. La mappatura deve includere la lista di progetti con nome, descrizione, budget, lezioni apprese affinchè possa essere utilizzato come strumento
    formativo per altre organizzazioni
  • Cooperazione transettoriale e transnazionale: i progetti devono facilitare cooperazioni transettoriali e transnazionali con l’obiettivo di generare nuova conoscenza e formulare linee guida per lo sviluppo di policy che incrementino il benessere attraverso la cultura. Inoltre deve essere previsto lo sviluppo
    di minimo 5 mini-progetti pilota che coinvolgano almeno 4 Paesi europei sui metodi, le azioni e le misure per rafforzare la cooperazione.
  • Disseminazione: il progetto deve prevedere un pacchetto di azioni sistematiche di comunicazione e disseminazione per raggiungere i principali attori dei vari settori coinvolti. Deve essere inoltre prevista una conferenza finale.

In concreto possono essere previste le seguenti attività:

  • Azioni per coinvolgere differenti stakeholder e facilitare la cooperazione transettoriale in particolare nell’ambito della cultura, sanità, assistenza sociale, scienza e tecnologia, educazione, sviluppo rurale e regionale;
  • Visite studio, incontri e workshop;
  • Attività di apprendimento reciproco, training e attività di sviluppo delle competenze;
  • Azioni per la creazione di network, scambio di best practice, linee guida e manuali;
  • Studi, analisi e ricerche;
  • Conferenze, seminari e altre attività di comunicazione e disseminazione.

È finanziata un unico intervento. Il contributo non può superare l’80% dei costi di progetto.
Scadenza: 14 maggio 2021, ore 17.
Possono partecipare enti pubblici e privati con personalità giuridica. I progetti possono essere presentati da un singolo ente o da un consorzio di enti con esperienza nel settore della partecipazione culturale, del benessere e della salute

torna all'elenco bandi e finanziamenti
>>>>>>>>>>>>>>>>>
iscriviti alla newsletter

Ultimi bandi e finanziamenti

Assegnazione di contributi per interventi connessi al Piano Invecchiamento Attivo – Avviso pubblico

Scadenza: 10 settembre 2024 – Bandi di Regione Piemonte – Assegnazione di contributi per interventi connessi al Piano Invecchiamento Attivo – Avviso pubblico per l’assegnazione di contributi rivolti a Comuni, Enti gestori delle funzioni socio assistenziali, Enti del Terzo settore ed Enti associativi diversi operanti nella Regione Piemonte, per la realizzazione di interventi ed iniziative connessi all’attuazione del Piano per l’Invecchiamento attivo (1/2024)

Leggi tutto

tutti i bandi e finanziamenti

iscriviti alla newsletter
<<<<<<<<<<<<<<<<<