sport di tutti - quartieri

Avviso pubblico per il sostegno all’associazionismo sportivo di base e per la promozione di presidi sportivi ed educativi in quartieri e periferie disagiate.
Il progetto “Sport di tutti –edizione quartieri” (di seguito, il “Progetto”) è promosso dalla società Sport e Salute S.p.A.e realizzato in collaborazione con le Federazioni Sportive Nazionali (FSN), le Discipline Sportive Associate (DSA) e gli Enti di Promozione Sportiva (EPS),congiuntamente gli “Organismi Sportivi”.Il Progetto mira a sostenere l’associazionismo sportivo di base che opera in contesti territoriali difficili, in collaborazione con altri soggetti operanti sulterritorio, utilizzando lo sport e i suoi valori educativi come strumento di sviluppo ed inclusione sociale.Il Progetto intende favorire l’alleanza educativa tra il sistema sportivo e il sistema del Terzo settoregrazie a Presidisportivied educativial servizio dellecomunità di riferimento (i “Presidi”). Il Progettosi inserisce in uno scenario sociale caratterizzato da sostanziali differenze tra una zona e l’altra della stessa città, in termini di mancato accesso all’istruzione, agli spazi ricreativi, culturalie sportivi, soprattutto da parte dei minori. Il Progetto prevede la realizzazione di attività di natura sportiva ed educativa(come definite all’art. 5del presente avviso), svolte attraverso Presid isituati in quartieri disagiati,e rivolte a tutta la comunità, con particolare attenzione a bambine e bambini, ragazze e ragazzi, donne e persone over 65.IlPresidio sportivo/educativo, gestito da associazioni e società sportive dilettantistiche (ASD/SSD)dovrà garantirela realizzazione,eventualmente anche in partnership con altri soggetti, delle attivitàdi seguito elencate,da realizzarsi nell’arco di un anno:•un programma di attività sportiva gratuita per bambini/eragazzi/e, donne epersoneover65;•centri estivi durante il periodo di chiusura delle scuole;•doposcuola pomeridiani per i bambini/e e ragazzi/e;•incontri con nutrizionisti e testimonial sui corretti stili di vita, sul rispetto delle regole e sui valori positivi dello sport aperti alle famiglie e alla comunità;•diffusione e promozionediuna campagna sui corretti stili di vita predisposta da Sport eSalute, che fornirà i relativi materiali.Ulteriori attività potranno essere proposte in fase di candidatura per arricchire il programma sopra indicato. Un supporto costante ai Presidisportivo/educativisarà dato da Sport e Salute, siaattraverso le strutturedella Società presenti sul territorio, siaattraverso l’intervento deiLegend,importanti testimonial sportivi, anche per eventi digital e in presenza.Nel corso dell’annosaranno effettuate verifiche sul campo, in accordo con gli Organismi sportivi di riferimento,presso i Presidinei quali si svolgono le attività e negli orari indicati nel programma di attività.Le risorse destinate al Progetto sono pari a euro 1.947.358,00.Al fine di incrementare le risorse economiche destinate al Progetto,Sport e Salute potrà ricercare sinergie con Comuni, Regioni, Ministerie Istituzioni con cuisi condividono obiettivi comuni.Fino al perdurare dello stato di emergenzasanitaria da COVID-19, tutte le attività dovranno essererealizzate sulla base della normativa nazionale e regionale relativa alle misure di contenimento del virus COVID-19, vigente al momento.Art.

Il Progetto intende raggiungere i seguenti obiettivisportivo/educativi:

•supportare le ASD/SSD che operano in contesti territoriali disagiati;
•intervenireinareedidisagio sociale e nelle periferie urbane a rischio emarginazione, povertà educativa e criminalità;
•offrire un Presidio sportivo-educativo alla comunità di riferimento, che diventi uncentro di riferimento e aggregazione sul territorio, al fine di garantire lo svolgimento di attivitàsportive ed educativedurantetuttol’anno;
•incentivare uno stile di vita attivo e sano, migliorareil benessere psico-fisico e ridurre la sedentarietà e l’inattività tra i bambini e ragazzi in contesti territoriali e familiari disagiati;
•garantire il diritto allo sport e abbattere le barriere economiche di accesso allo sport per soggetti di tutte le fasce d’età e in condizioni di svantaggio economico;
•favorire sinergie di scopo e risorse attraverso collaborazionitra sistema sportivo e Istituzioni, Enti locali e del Terzo settore;
•creare e valorizzare modelli di intervento che possano essere riproposti anche in altre realtà grazie ad eventuali cofinanziamenti con altri soggettipubblici e/o provati.

Destinatari dell’avviso

Le ASD/SSD in possesso dei requisiti indicati al successivo art. 4, interessate alla partecipazione al Progetto per la realizzazione del Presidio sportivo/educativo possonopresentare la propria candidaturaattraverso la Piattaforma di Progetto https://area.sportditutti.it/.Le attività verranno svolte principalmente presso i Presidisportivi/educativi, a cura di un’associazione/società sportiva dilettantistica, che potrà creare anchepartnership con ulteriori ASD/SSD, Enti del Terzo settore o istituzioni(Enti locali, Istituzioni universitarie, ecc.) per il supporto delle attività da realizzare (format allegato 1). La partnership sarà in ogni caso coordinata dalla ASD/SSD con il ruolo di Capofila, che sarà l’unico referenteanche nei rapporti con Sport e Salutee con l’Organismo sportivo di riferimento.Ai fini della migliore realizzazione delProgetto, la ASD/SSD Capofila potrà chiederel’erogazione di un contributoancheper la riqualificazione dell’impianto/struttura indicaticome sede per la realizzazione e gestione del Presidio, fino a un massimo di euro 25.000, nell’ambito del limite massimo del budget totale previsto.Ilcontributo relativo alla riqualificazione dell’impianto/struttura sarà erogato previa verifica della relativa documentazione fiscale e contabile riferita alle spese sostenute.

Beneficiari del Progetto

Il Progetto è rivolto a tutte le persone residenti o domiciliatein quartieri disagiati e/o periferieurbane, con particolare attenzione a bambini/e eragazzi/e, al fine di offrireuno spazio alternativo e positivo rispetto a contesti territoriali e familiari difficili.Oltre alle attività rivolte ai minori, sono previste anche ulterioriiniziative (es.: incontri con nutrizionisti e testimonial sportivi, eventi) che possano coinvolgerele famiglie e l’interacomunitàdi riferimento.Beneficiari del Progetto sono, altresì, donne, persone over 65 e bambini/ee ragazzi/econ disabilitàche potranno partecipare al Progetto attraverso attività sportiva realizzata appositamentecon operatori esperti.Sarà cura dellaASD/SSD iscrivere i Beneficiari in Piattaforma, in base alle attività a cui parteciperanno. Non è richiesto, come requisito di accessoper i Beneficiari, il possesso della cittadinanza italiana.

Requisiti per la candidatura delleASD/SSD

Per poter proporre la propria candidatura laASD/SSDdeveessere in possesso -alla data di presentazione della domandaea pena di esclusione-dei seguenti requisiti:oiscrizione al Registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche CONI, valida per l’anno in corso;odisponibilità di un impianto sportivo o altra struttura munita degli spazi idonei alla realizzazione delle attività sportive e sociali proposte, situatiin quartieri disagiati o periferie urbane (anche in convenzione con privati o Enti locali.) L’eventualeconvenzione dovrà essere operante alla data della presentazione della domanda di partecipazione;le dimensioni dell’impianto e/o della struttura dovranno garantire il rispetto delle disposizioni ministeriali e regionali relative al contenimento del virus COVID-19;opresenzadiistruttori dedicati al Progetto in possesso di laurea in Scienze Motorie o diploma ISEF, o tecnici di 1° livello per la fascia giovanile e tecnici con specifica esperienza per le altre fasce di età, in numero adeguato agarantire lo svolgimento delle attività sportive;oesperienza di attività sportiva nel settore giovanile, registrata presso un Organismo Sportivo di affiliazione.

Il programma di attività sportive eeducative, presentato in fase di candidatura in Piattaforma, dovrà prevedere un calendario di attivitàchesi svolga durante tutto l’arco dell’anno di duratadelle attività. In particolare, il programma dovrà essere predispostopergarantire lo svolgimento delleattività di seguito indicatenel corso dell’anno in modo flessibile, a seconda degli scenari e delle conseguenti esigenze che si presenteranno al momento dell’avvio effettivo dei progetti:

1.attività sportiva gratuita extra-scolastica perun periodo di circa 8 mesi per bambini/ee ragazzi/e;

2.attività sportiva gratuita per donne e over 65;

3.centri estivi della durata di circa 4 settimane durante il periodo di chiusura delle scuole;

4.doposcuola pomeridiani per i bambini;

5.incontri con nutrizionisti e testimonial sui corretti stili di vita, sul rispetto delle regole e sui valori positivi dello sport aperti alle famiglie e alla comunità (almeno 4 nel corso dell’anno);

6.attività specifiche finalizzateall’inclusione di bambini/ee ragazzi/econ disabilità.In aggiunta a quanto sopraindicato, in fase di candidatura la ASD/SSD Capofila può proporre ulteriori attività, eventi, percorsi sportivi ed educatividestinati anche ad altri target.Tutte le attività dovranno esseresvolte principalmente all’interno dei Presidi,che diventeranno centri di aggregazione e socializzazione; è in ogni caso consentito l’utilizzo di altre strutturepresenti nel quartiere–da indicare in sede di presentazione della candidatura -per lo svolgimento di attivitànon realizzabili all’interno del Presidio. La ASD/SSD dovrà comunicarein fase di adesione la possibilità di fornire il servizio navetta per gli spostamenti. I locali individuati qualiPresidisportivo/educativi dovranno:
•disporre degli spazi e della relativa attrezzatura sportiva necessari allo svolgimento dell’attività sportiva prevista, fermarestandola possibilitàdi richiedereil contributo previsto per l’acquisto di attrezzatura sportiva (vedi art. 8);
•rispettare i requisiti strutturali, igienico sanitari e di sicurezza previsti dalle normative vigenti, soprattutto relativamente alle misure di contenimento del virus COVID-19;
•essere situati all’interno del quartiere/ periferie urbana identificato
Le candidature per la realizzazione e gestione dei Presidisportivo/educativi dovranno essere presentate, attraverso la Piattaforma informatica all’indirizzo https://area.sportditutti.it/a partire dalle ore 12.00 del 15 marzo 2021 sino alle ore 12.00 del 30 giugno 2021. A partire dal 30 aprile 2021 verranno valutate mensilmente le domande pervenute,sulla base dei criteri previsti all’art. 9.

Le candidaturevia via ammesse al Progetto potranno iniziare le attività ed accedere al contributo, fino ad esaurimento delle risorse.Il presente avviso potrà essere prorogato qualora alla scadenza del 30 giugno 2021 non siano state impegnate tutte le risorse.

Per supporto nella compilazione della domanda è possibile scrivere alla casella di posta elettronica quartieri@sportesalute.eu.

torna all'elenco bandi e finanziamenti
>>>>>>>>>>>>>>>>>
iscriviti alla newsletter

Ultimi bandi e finanziamenti

premio cese per la società civile 2022

Scadenza: 31 luglio 2022. Il Premio Cese per la Società Civile 2022 del Cese viene assegnato annualmente per ricompensare e incoraggiare le iniziative di organizzazioni della società civile o di privati cittadini che abbiano contribuito in misura considerevole a promuovere l’identità e l’integrazione europee.

Leggi tutto

vivomeglio 2022

Scadenza: 29 luglio 2022. Bando Vivomeglio della Fondazione Crt dedicato allo sviluppo, alla qualificazione e all’innovazione di iniziative finalizzate al miglioramento della qualità della vita e al benessere della persona con disabilità.

Leggi tutto

LEGGIMI 0-6

Scadenza: 30 giugno 2022. Il Bando “Leggimi 0-6” del Centro per il libro e la lettura è rivolto alle organizzazioni senza scopo di lucro per finanziare progetti di promozione della lettura nella Prima Infanzia (fascia di età 0-6 anni).

Leggi tutto

tutti i bandi e finanziamenti

iscriviti alla newsletter
<<<<<<<<<<<<<<<<<