Promuovere e proteggere i diritti dei bambini

Bando della Commissione europea Promuovere e proteggere i diritti dei bambini – Il bando intende far fronte all’impatto del Covid-19, promuovendo modi per integrare e incorporare i diritti dei bambini nelle risposte a questa e ad altre situazioni di emergenza. Parallelamente, intende promuovere risposte sensibili al genere e alle diverse esigenze dei bambini soprattutto se aggravate dall’attuale pandemia. Infine mira all’implementazione delle azioni proposte dalla strategia dell’UE sui diritti del bambino.

Scadenza: 07/09/2021

Link al Programma.

Obiettivi

Migliorare e fornire un sistema adeguato di servizi e meccanismi nuovi ed esistenti per la partecipazione dei bambini a livello locale.
Creazione, miglioramento e fornitura di tali servizi nel rispetto degli equilibrio tra i sessi in modo da garantire una rappresentanza diversificata per età dei bambini. Inoltre, la chiamata
Progettare azioni e attività concrete che rispondano ai bisogni dei bambini in un momento di pandemia e di emergenza.

Azioni finanziabili

Valutazioni in merito alle lezioni apprese dalla situazione del Covid-19 nel contesto del suo impatto sui diritti dei bambini, in modo da fornire raccomandazioni per l’integrazione dei diritti dei bambini che mettano i loro diritti e le loro esigenze al centro delle risposte politiche in situazioni di emergenza a livello nazionale e/o locale (tenendo conto degli aspetti specifici di genere);
Sondaggi, consulenze, focus group e altri tipi di attività online e offline (se possibile), incontri che assicurino la partecipazione dei bambini alla valutazione dell’impatto della pandemia;
Analisi degli input ricevuti dai bambini;
Sviluppo di nuovi progetti, iniziative per i bambini che tengano conto dei loro bisogni e delle loro opinioni espressi durante le consultazioni;
Capacity building, attività di formazione, campagne di informazione per le autorità locali interessate in modo da aumentare la loro consapevolezza sui diritti e le esigenze dei bambini;
In collaborazione con i bambini, progettazione, creazione e/o rafforzamento di protocolli e meccanismi che forniscano supporto a quelli maggiormente colpiti dalla pandemia Covid-19.

Destinatari

Minori, minori migranti anche non accompagnati affidati allo Stato, tutori legali e difensori civici dei minori, professionisti e altri adulti operanti nei settori della protezione dei minori, operatori dei servizi assistenziali, genitori affidatari, operatori sanitari, operatori delle strutture di assistenza e cura alternative, dell’istruzione e formazione, della salute, dello sport e tempo libero, linee di assistenza e hotline per minori, insegnanti, famiglie, media, decisori politici.

Beneficiari

Enti pubblici e organizzazioni private stabiliti in uno dei Paesi ammissibili. Il bando è aperto anche a organizzazioni internazionali.

I beneficiari non devono avere scopo di lucro. Le organizzazioni profit possono partecipare solo come partner e non come proponenti.

È fortemente incoraggiata la partecipazione attiva ai progetti di un’autorità pubblica, a livello regionale e locale.

Il contributo UE può coprire fino al 90% dei costi totali ammissibili del progetto. La sovvenzione richiesta per il progetto non può essere inferiore a 75.000 euro.

Modalità di partecipazione

I progetti possono essere nazionali o transnazionali e dovrebbero essere sviluppati in cooperazione e/o essere guidati da attori chiave appropriati. Devono, inoltre, essere realizzati da una partnership costituita da almeno 2 organismi (l’applicant o proponente + 1 co-applicant o partner). Se il progetto è transnazionale applicant e co-applicant devono provenire da 2 diversi Paesi ammissibili.

La durata dei progetti è tra 12 e 24 mesi.

Le proposte devono essere presentate per via telematica utilizzando Sistema elettronico di presentazione del Funding & Tender Portal accessibile dalla pagina web indicata in Info bando.

Il sistema di presentazione delle candidature richiede la registrazione e l’ottenimento del Participant Identification Code (PIC), sia per il proponente che per i partner.

ID bando: CERV-2021-CHILD.

Le proposte di progetto possono essere presentate in qualsiasi lingua ufficiale dell’UE. Tuttavia, per motivi di efficienza, la Commissione invita i candidati ad usare l’inglese.

Contatti: EC-CERV-CALLS@ec.europa.eu.

torna all'elenco bandi e finanziamenti
>>>>>>>>>>>>>>>>>
iscriviti alla newsletter

Ultimi bandi e finanziamenti

premio cese per la società civile 2022

Scadenza: 31 luglio 2022. Il Premio Cese per la Società Civile 2022 del Cese viene assegnato annualmente per ricompensare e incoraggiare le iniziative di organizzazioni della società civile o di privati cittadini che abbiano contribuito in misura considerevole a promuovere l’identità e l’integrazione europee.

Leggi tutto

vivomeglio 2022

Scadenza: 29 luglio 2022. Bando Vivomeglio della Fondazione Crt dedicato allo sviluppo, alla qualificazione e all’innovazione di iniziative finalizzate al miglioramento della qualità della vita e al benessere della persona con disabilità.

Leggi tutto

LEGGIMI 0-6

Scadenza: 30 giugno 2022. Il Bando “Leggimi 0-6” del Centro per il libro e la lettura è rivolto alle organizzazioni senza scopo di lucro per finanziare progetti di promozione della lettura nella Prima Infanzia (fascia di età 0-6 anni).

Leggi tutto

tutti i bandi e finanziamenti

iscriviti alla newsletter
<<<<<<<<<<<<<<<<<