Data di scadenza: 15 marzo 2023

Territori in luce di Fondazione Compagnia di San Paolo – Come attestato dagli Osservatori regionali sul Turismo di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, nel corso del 2022 il settore turistico ha conosciuto una decisa ripresa dopo la pandemia. La ricaduta economica del turismo sui territori è un punto di forza che merita di essere potenziato. Inoltre, la crescente attenzione verso una tipologia di turismo “green”, che vede nella fruizione consapevole delle risorse naturali e culturali la sua tipicità, rappresenta un’opportunità importante da incentivare e consolidare. Tale tipo di offerta turistica presuppone il coinvolgimento delle comunità locali: consapevolezza, riconoscimento e messa in valore della propria identità in termini paesaggistici e socio-culturali sono elementi cruciali. Essi trovano espressione anche nella coprogettazione, collaborazione e cogestione dell’offerta turistica. Per questa ragione, il lavoro in rete tra soggetti pubblici e privati, istituzionali ed economici, formali e informali rappresenta uno dei punti di forza delle proposte turistiche più solide. L’unicità dell’offerta è, del resto, uno degli aspetti che più incentivano i turisti a scegliere le proprie destinazioni. La comunicazione e il marketing, soprattutto on line, sono oggi centrali per promuovere e posizionare la proposta turistica e identificare specifici target.

In questo contesto è necessario sottolineare come sia reale il rischio dell’overtourism in alcune aree di Piemonte e Liguria. Per molti versi, qui bisogna puntare a offerte addizionali alternative, volte ad alleggerire la pressione antropica e a preservare il patrimonio culturale-paesaggistico e le identità territoriali, valorizzando e aumentando l’attrattività delle aree interne meno frequentate.

La Fondazione Compagnia di San Paolo sostiene la cultura in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta attraverso la valorizzazione dei beni e del patrimonio culturale e il supporto alla produzione e alla programmazione artistica e creativa. Alla luce del Piano strategico 2021-2024, questo impegno sta concentrandosi sulle identità culturali dei territori: ciò avviene attraverso il sostegno a progetti che agiscano in un’ottica di interpretazione condivisa e radicata di obiettivi di valorizzazione, di attivazione di reti e di integrazione fra cultura e turismo secondo un chiaro taglio di sviluppo sostenibile.

Il bando “Territori in luce” si inserisce nel quadro del percorso avviato con il bando “In luce” e ne rappresenta una sua attualizzazione e implementazione rispetto ai mutati scenari di contesto sopra delineati e ai percorsi già attivati.

Il bando integra tre diversi strumenti della “cassetta degli attrezzi” del Piano Strategico 2021-2024.

Si tratta di un bando tematicamente verticale che sollecita linee di sviluppo incardinate su reti, identità culturali e turismo sostenibile; mira all’affinamento del rapporto con le amministrazioni locali; assegna un premio al risultato legato al raggiungimento di un obiettivo minimo rispetto all’aumento del 10% del numero di turisti.

In applicazione del Piano Strategico 2021-2024, il bando “Territori in luce” agisce su alcune “dimensioni trasversali” che interessano i nostri sistemi territoriali. Esso si concentra infatti sulle valorizzazione delle “Geografie” – intese come specificità, diversità e interconessioni tra i territori – per stimolarli a lavorare sul proprio potenziale e farne risorsa di sviluppo e attrattività, nella direzione di superare gli squilibri tra centri e periferie.

Il bando, inoltre, agisce sulla trasversalità “Green” che tocca la sostenibilità ambientale e il cambiamento climatico in linea con il principio del “Do No Significant Harm” (DNSH) del Green Deal europeo, secondo il quale, così come anche richiamato nel Piano Nazionale per la Ripresa e Resilienza, le misure di sviluppo non debbano arrecare danno significativo all’ambiente (Regolamento UE 2021/241).

 
Finalità generali e obiettivi specifici

Il bando “Territori in luce” si prefigge le seguenti finalità:

• valorizzare in chiave turistica il patrimonio artistico culturale diffuso di Piemonte, Liguria
e Valle d’Aosta per creare opportunità di crescita culturale, sociale ed economica per i
territori;
• favorire ed accrescere il valore delle reti territoriali e tematiche;
• favorire lo sviluppo sostenibile dei territori e, in particolare, il turismo sostenibile, che
promuova la conoscenza delle culture locali, nel rispetto dell’ambiente e dei sistemi di
vita delle comunità.

In coerenza con le finalità generali sopra riportate, gli obiettivi perseguiti dal bando sono:

• individuare e promuovere le identità e le specificità culturali dei territori sostenendo proposte che le sviluppino e valorizzino coerentemente e concretamente e che siano in grado di garantire ricadute economico-turistiche;

• promuovere e sostenere la creazione e lo sviluppo di reti territoriali, solide e rappresentative, capaci di favorire e accrescere l’attrattività turistica e il posizionamento – regionale, nazionale, internazionale – del proprio contesto locale, attraverso il coinvolgimento di enti appartenenti al sistema turistico;

• promuovere e sostenere progetti che propongano un’offerta turistico-culturale ambientalmente sostenibile riguardo alle risorse paesaggistiche, idriche e alla biodiversità del territorio (anche in un’ottica di riconversione di aree o siti contaminati), l’attivazione di percorsi di mobilità green e slow, azioni di riciclo dei rifiuti e di economia circolare, di sensibilizzazione, educazione e comunicazione rispetto dell’ecologia, nonché il monitoraggio e la riduzione del’”impronta ecologica” delle iniziative proposte;

• sostenere progettazioni che si propongano la crescita culturale, economica e sociale della comunità locale di riferimento in un’ottica di turismo rigenerativo dei luoghi, attraverso collaborazioni con i diversi attori del contesto economico, sociale, educativo, culturale e formativo nella definizione di un’offerta turistica in grado di garantire standard qualitativi sia ai turisti che ai residenti;

• sostenere progettazioni capaci di attivare piani di comunicazione e promozione rivolti a specifici target, al fine di posizionare e rendere attraente, almeno a livello regionale, la propria offerta culturale territoriale.

Modalità di presentazione delle domande

La partecipazione al bando comporta l’accettazione delle procedure, dei criteri e delle indicazioni ad esso riferite. La mancanza dei requisiti e l’inosservanza delle condizioni e delle procedure previste comporteranno l’esclusione della richiesta di partecipazione.

Per presentare la candidatura al bando è obbligatorio utilizzare esclusivamente la procedura
ROL richiesta on-line, nella sezione “Contributi” del sito della Fondazione, accedendo
all’apposita modulistica dedicata al bando: https://rol.compagniadisanpaolo.it/Frontend/Rol/

Contatti

Informazioni e chiarimenti potranno essere richiesti esclusivamente all’indirizzo e-mail: missioneattrattivita@compagniadisanpaolo.it, specificando nell’oggetto: “Bando Territori in luce”.
Domande di natura tecnica sulla compilazione della ROL dovranno essere inoltrate all’indirizzo e-mail: assistenzarol@compagniadisanpaolo.it.

torna all'elenco bandi e finanziamenti
>>>>>>>>>>>>>>>>>
iscriviti alla newsletter

Ultimi bandi e finanziamenti

sport per tutti

Scadenza: 24 marzo 2023. “Sport per tutti”: oltre 13 milioni di euro anche per il Terzo settore.

Leggi tutto

tutti i bandi e finanziamenti

<<<<<<<<<<<<<<<<<